Come funziona un polsino della pressione sanguigna?

Circa i polsini di pressione sanguigna

Il bracciale della pressione sanguigna è un dispositivo utilizzato per misurare la forza del sangue nelle vene e nelle arterie. A riposo, la forza del flusso sanguigno è costante e, in soggetti sani, varia tra 110/70 e 120/80. Il numero maggiore è il numero sistolico – la forza del sangue come il cuore si contrae. Il numero inferiore è il numero diastolico – la forza del sangue come il cuore si rilassa. Se la forza del sangue è superiore a 120/80, ciò può indicare l’ipertensione. Un bracciale della pressione sanguigna è specificatamente calibrato per registrare la forza del sangue e aiutare il personale medico a determinare lo stato di salute del paziente. Il paziente può anche monitorare la propria pressione sanguigna con l’uso di un monitor domestico. I polsini della pressione sanguigna sono disponibili in versione manuale e automatica, funzionano in modo simile.

Manette manuali

I polsini manuali della pressione sanguigna sono delle bande di aria flessibili collegate ad un gruppo pompa bulbo. La vescica può avere un rivestimento in panno o vinile e dispone di un sensore collegato ad un indicatore numerato che visualizza la lettura della pressione sanguigna. Il rivestimento esterno presenta dei contrassegni che indicano esattamente come collocare il bracciale – il sensore deve sedere direttamente sopra l’arteria appena sopra il graffio del gomito. Una volta che il bracciale è in posizione, il tester stringe la lampadina per gonfiare il bracciale. Il bracciale taglia il flusso sanguigno al braccio, fermando la pressione in modo che il sensore possa registrare con precisione quando la pressione restituisce. Una valvola sull’estremità della lampadina della pompa libera l’aria dal bracciale. Il tester rilascia lentamente l’aria e il bracciale si allenta, permettendo il flusso sanguigno. Il sensore registra il flusso sanguigno quando la circolazione torna e il misuratore deve saltare o impulsi nel tempo con il sangue che pulsava nell’arteria. Mentre il bracciale si allenta, il pulsare diventa progressivamente più debole fino a quando non si arresta completamente. Il numero sul manometro in cui inizia la pulsazione è il numero sistolico e il numero in cui le pulsazioni sono il numero diastolico. Il tester può anche ascoltare il flusso sanguigno con uno stetoscopio per verificare le letture sul manometro. I polsini manuali possono essere difficili per il layperson da utilizzare e sono più spesso utilizzati da professionisti medici.

Polsini automatici

I polsini automatici della pressione sanguigna funzionano con l’energia elettrica o con la batteria e dispongono di uno schermo digitale che visualizza la lettura della pressione sanguigna. I polsini automatici lavorano con lo stesso principio dei polsini manuali – si gonfiano per interrompere il flusso sanguigno, poi rilasciando lentamente e registrando i punti in cui l’impulso inizia e si ferma. Una volta completato il test, l’unità visualizza sia il numero sistolico che quello diastolico sullo schermo. Alcuni polsini automatici registrano anche la frequenza cardiaca e hanno un fail-safe che avverte se il bracciale non è in posizione. Un bracciale automatico è molto più facile da usare ma può anche fornire letture leggermente diverse.