Effetti collaterali di herpes

Panoramica

Herpes simplex virus è l’agente causale per le infezioni da herpes. L’herpes orale è causata dal virus di tipo 1 di herpes simplex mentre l’herpes genitale è causata dal virus di herpes simplex tipo 2. Il virus dell’herpes è altamente infettivo e è in grado di riprodursi in molti diversi tipi di cellule. Effetti laterali comunemente associati ad un’infezione da herpes includono linfonodi gonfiati e blister orali o genitali.

Blister genitali

Il virus tipo Herpes simplex 2 viene trasmesso sessualmente e, secondo il Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, l’infezione con HSV tipo 2 provoca lesioni intorno al retto, al pene, alla vagina o alla cervice. Il primo focolaio di vesciche intorno all’area genitale si verifica entro due settimane dall’infezione iniziale. Le bolle si aprono, lasciando alle spalle ulcere o piaghe che richiedono fino a due o quattro settimane per guarire. Dopo lo scoppio iniziale di vesciche genitali, gli individui infetti da HSV tipo 2 sono affetti da più episodi di vesciche genitali, anche se la gravità, la durata e la frequenza diminuiscono significativamente nel tempo.

Blister orali

Secondo l’American Academy of Dermatology, le infezioni da HSV tipo 1 portano a piccole, chiare e bolle pieno di liquidi che si sviluppano sul viso. Le infezioni HSV tipo 1 sono divise in infezioni primarie e ricorrenti. Le infezioni primarie sono caratterizzate da lesioni che appaiono da due a 20 giorni dopo l’infezione iniziale. Il numero di vesciche varia tra gli individui e può durare da sette a dieci giorni. Questi blister si aprono, causando la perdita del fluido all’interno e la formazione di una crosta. La crosta infine scende, lasciando raramente una cicatrice. Le vesciche o le piaghe che si sviluppano come risultato di un’infezione primaria si verificano solo in circa il 10 per cento di individui infetti con HSV tipo 1. Dopo il periodo iniziale di infezione, il virus si muove verso le cellule neurali in cui si trova dormiente. Il virus può essere riattivato, con conseguente infezione ricorrente e un altro focolaio di vesciche sul viso.

Nodi linfatici gonfiati

Il sistema linfatico è una parte fondamentale del sistema immunitario, contribuendo a riconoscere e distruggere gli organismi stranieri e patogeni. I linfonodi sono siti essenziali in cui gli anticorpi interagiscono con agenti infettivi. I linfonodi filtrano liquidi dal sistema linfatico, intrappolano virus, batteri o altri agenti infettivi estranei in modo che possano essere distrutti dalle cellule del sangue bianco prodotte e conservate nei linfonodi. Durante un’infezione, i linfonodi diventano gonfiati mentre le cellule del sangue bianco aumentano in numero per montare un attacco appropriato contro antigeni stranieri. Secondo Herpes Diagnosis, i linfonodi gonfiati nel collo sono comuni nelle infezioni primarie di herpes.