Sintomi della bocca

Crescita cellulare anormale

Ci sono molti sintomi di HIV che si presentano in bocca. Circa il 90 per cento dei pazienti HIV-positivi sperimenta almeno un disturbo orale, secondo TheBody.com, un compendio di conoscenze sull’HIV e l’AIDS. Queste condizioni orali possono essere i primi segni che i medici portano a chiedere al paziente di sottoporsi al test sull’HIV. Le condizioni possono essere suddivise in quattro categorie: crescita cellulare anormale, infezioni virali, infezioni fungine e infezioni batteriche.

Infezione virale

La crescita delle cellule anomale nei pazienti affetti da HIV è di solito legata al sarcoma o al linfoma di Kaposi, secondo TheBody.com. Il sarcoma di Kaposi è il cancro più comune associato all’HIV e all’AIDS. Di solito il sarcoma di Kaposi si presenta sulla pelle, ma il 50% dei pazienti sperimenta il sarcoma di Kaposi nella cavità orale. Il sarcoma sembra macchie orali e gonfiori orali. Queste lesioni sono rosse o viola e possono essere piatte o irregolari. I linfomi sono grandi sviluppi dei linfonodi. Questi non sono così comuni come il sarcoma di Kaposi. La massa è di solito presente sulla bocca o vicino alle tonsille. Questi piccoli grumi possono interferire con la deglutizione o la masticazione.

Infezioni fungine

Spesso i pazienti con HIV o AIDS possono essere infetti da virus. Questi virus possono presentarsi con lesioni orali. Le due infezioni virali comuni nei pazienti affetti da HIV sono il virus dell’herpes e leucoplasie pelose. L’herpes è un virus che può causare delle piaghe rosse sul tetto della bocca, come riportato dall’Istituto Nazionale di Ricerca Dentale e Craniofacciale (NIDCR). Le erpi di erbe possono essere dolorose e contagiose. Le piaghe possono apparire anche al di fuori della bocca e delle labbra. Se sono fuori della cavità orale, le piaghe sono chiamate vesciche di febbre. Leukoplakia pelosa è causata dal virus Epstein-Barr (EBV) e, secondo il NIDCR, è una lesione orale comune riscontrata nei pazienti con AIDS. La condizione presenta come macchie bianche sulla lingua che non si asciugano. Queste patch possono essere molto spesse e descritte come capelli. Leukoplakia pelosa non è di solito dolorosa e non contagiosa.

Infezioni batteriche

La più comune infezione fungina associata all’HIV è la Candidiasis, o il mughetto orale. Questa condizione è un’infezione del lievito della bocca o zona genitale associata alle infezioni da HIV, come riportato da Drugs.com. La malattia è caratterizzata da un’infiammazione della lingua e della bocca. C’è anche una spessa pellicola bianca sulle aree colpite. Ogni paziente con HIV può essere diagnosticato con Candidiasis, ma la malattia si trova solitamente nei pazienti con conta di CD4 (una sorta di globuli bianchi) di meno di 200.

Le infezioni batteriche causano una infiammazione delle gengive chiamata gengivite. Gengivite può verificarsi in individui normali, ma i pazienti HIV-positivi contraggono di solito le forme più gravi della malattia, secondo TheBody.com. Esempi di queste infezioni batteriche gravi includono la parodontite ulcerosa necrotizzante (NUP) e l’eritema lineare della gengivite (LGE). La NUP è un’infezione dolorosa che può causare sanguinamenti spontanei. NUP rapida distrugge la gomma e l’osso sottostante. Il paziente sperimenta solitamente quello che è stato descritto come dolore mascellare. LGE è descritto da TheBody.com come infezione dei denti e delle gengive che presenta con una linea rossa limitata all’area in cui si incontrano denti e gengive. LGE può causare sanguinamento e può essere confuso con la gengivite normale. È stato segnalato che LGE è portato a NUP.