Effetti a lungo termine della medicina della pressione sanguigna sugli uomini

Panoramica

L’alta pressione sanguigna mette i pazienti a un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari. La pressione sanguigna elevata in modo cronico consente di accumulare colesterolo nelle arterie, con conseguente aterosclerosi: rende anche il cuore più duro per pompare il sangue, con conseguente maggiore possibilità di insufficienza cardiaca. Ci sono un certo numero di farmaci che possono essere usati per trattare la pressione alta, ma l’uso a lungo termine può causare una serie di effetti collaterali negli uomini.

Bassi livelli di potassio

Diuretici, noti anche come pillole d’acqua, vengono utilizzati per il trattamento dell’alta pressione sanguigna. Essi contribuiscono a ridurre la quantità di liquidi e sale inutili nel corpo aumentando la produzione di urina. I diuretici possono portare a bassi livelli di potassio, spiega l’American Heart Association, in particolare se vengono utilizzati per lunghi periodi di tempo. La mancanza di potassio può causare i muscoli a crampi o indebolire e possono anche provocare stanchezza cronica. Prendere supplementi di potassio può trattare bassi livelli di potassio, noto anche come ipokalemia.

Impotenza

L’impotenza è un effetto collaterale che può essere causato da molti diversi tipi di farmaci per la pressione sanguigna, rapporti HighBloodPressureMed.com. Mentre i farmaci diuretici riducono la quantità di liquido nel flusso sanguigno, possono anche impedire un adeguato flusso di sangue al pene. Gli uomini che prendono questo tipo di farmaci per la pressione sanguigna possono diventare impotenti come risultato. I beta-bloccanti, che rilassano il muscolo attorno ai vasi sanguigni, sono anche utilizzati per trattare l’ipertensione e possono ridurre il flusso sanguigno ai genitali, con conseguente difficoltà nel conseguire e / o mantenere un’erezione.

Vertigini

Un altro effetto a lungo termine dell’uso di farmaci per la pressione sanguigna negli uomini è vertigini e sonnolenza. I farmaci per la pressione sanguigna, come bloccanti alfa, bloccanti del recettore dell’angiotensina II e bloccanti del canale del calcio, funzionano dilatando i vasi sanguigni, riducendo la pressione sanguigna. Tuttavia, ciò può portare a un flusso sanguigno ridotto al cervello, con conseguente vertigini, osserva Johns Hopkins. La vertigini può essere particolarmente evidente quando il paziente si alza da una posizione reclinabile.

Zucchero nel sangue alto

Gli uomini che sono attualmente in trattamento per il diabete possono anche avere il loro controllo di zucchero nel sangue influenzato nel tempo come conseguenza se prendendo farmaci per l’ipertensione. I pazienti che assumono beta-bloccanti o diuretici per il trattamento della loro alta pressione sanguigna possono scoprire che i farmaci che assumono per il diabete diventano meno efficaci. Di conseguenza, gli uomini diabetici che vengono trattati per l’alta pressione sanguigna possono avere bisogno di rivalutare i loro trattamenti al diabete per mantenere i loro livelli di zucchero nel sangue diventando pericolosamente elevati.

Secondo Johns Hopkins, gli uomini che prendono farmaci per il trattamento dell’alta pressione sanguigna possono diventare più sensibili alle temperature del freddo nel corso del tempo. Questo problema può essere migliorato indossando adeguati rivestimenti e vestiti durante l’inverno e assicurandosi che le orecchie, le mani ei piedi siano protetti quando si prevede un freddo.

Sensibilità a freddo