Per quanto tempo rimangono le punte chirurgiche?

Per le procedure di chirurgia generale

Le punte chirurgiche utilizzate sulla pelle per le procedure di chirurgia generale sono tipicamente lasciate in posizione almeno 10 giorni e più frequentemente 14 giorni. Queste procedure comunemente coinvolgono le aree dell’addome e del torace. Le punte sono lasciate in modo da garantire la massima guarigione della pelle e ridurre al minimo il potenziale di apertura della ferita ritardata.

Staples sulle ferite del viso e del cuoio capelluto

Poiché le ferite del cuoio capelluto hanno una ricchezza di ricchezza di sangue, tendono a guarire un po ‘più velocemente di molte altre aree del corpo. In molti casi, le punte chirurgiche possono essere rimosse dopo sette o dieci giorni. Al contrario, perché le ferite del cuoio capelluto coinvolgono frequentemente i capelli in e intorno ai bordi della pelle, alcuni praticanti scelgono di lasciare le pinze in posizione per almeno due settimane per ridurre al minimo il potenziale di contaminanti dai capelli che penetrano nella ferita; Chirurgico o traumatico, produce qualche livello di formazione della cicatrice, le ferite facciali vengono trattate molto delicate. Molte ferite facciali non sono chiuse con graffette, ma quelle che di solito non richiedono più di cinque a sette giorni, quando vengono rimosse, a favore di altre tecniche di chiusura e di prodotti, per ridurre al minimo il potenziale di formazione di cicatrici sgradevoli .

Procedure ortopediche

Molte procedure ortopediche, come le sostituzioni articolari, comportano incisioni direttamente su un giunto. Queste ferite possono essere sottoposte ad alta stress sulla pelle durante la piegatura e il raddrizzamento, come quello visto nel ginocchio o nel gomito. Per questo motivo, le punte chirurgiche sono generalmente lasciate in posizione per circa due settimane.