Elenco dello sviluppo cognitivo della prima infanzia

Panoramica

Il biologo di sviluppo Jean Piaget ha definito quattro fasi di sviluppo cognitivo. Le prime due fasi, noto anche come stadio sensomotore e fase preoperatoria, coprono i tempi di nascita a 7 anni. Ogni fase contiene alcune pietre cognitive che segnano lo sviluppo cognitivo della prima infanzia. Mentre guardi il tuo bambino crescere dal neonato fino al bambino in età prescolare, puoi riconoscere alcune di queste cronache cognitive mentre esplora il mondo che lo circonda.

Sé separato

I neonati entrano nel mondo e entrano nel cosiddetto stadio sensomotore dello sviluppo cognitivo. Lo stadio sensomotore è caratterizzato dalla scoperta quando i bambini iniziano a esplorare il modo in cui i loro corpi fisici interagiscono con il mondo che li circonda. Secondo il sito web di Tela Communications in un saggio sulle fasi di sviluppo cognitivo di Piaget, questo è il momento in cui i neonati riconoscono il concetto del sé separato e cominciano a rendersi conto che il mondo che li circonda non è un’estensione di se stessi.

Permanenza dell’oggetto

Durante la fase sensomotoria, i neonati imparano il concetto di permanenza dell’oggetto e cominciano a capire che un oggetto o una persona esiste ancora anche quando non lo vedono. Un bambino che ha imparato la permanenza dell’oggetto può piangere quando sua madre lo lascia con un sitter, perché sa che esiste ancora e lo ha semplicemente lasciato con qualcun altro. Allo stesso modo, un bambino che non ha imparato la permanenza dell’oggetto può perdere interesse per un giocattolo quando è nascosto dalla vista. L’infante con una comprensione della permanenza dell’oggetto cercherà attivamente il giocattolo nascosto.

Motivazione trasduttiva

Mentre i bambini si sviluppano dai neonati ai bambini, vanno anche dalla fase sensomotoria fino allo stadio preoperatorio. La fase preoperatoria include ragionamenti trasduttivi. Secondo le informazioni sulla teoria di Piaget dalla Michigan State University, il pensiero traslucido comporta una relazione tra due cose che non sono effettivamente correlate. Il bambino può usare un ragionamento trasduttivo se lei ti dice che un’arancia è una palla. Poiché sia ​​la palla che l’arancio sono rotondi, il suo ragionamento trasparente le dice che entrambi devono essere una palla.

Comportamento Egocentrico

I bambini nella fase preoperatoria possono mostrare segni di egocentrismo. I bambini sono notori di pensare che il mondo ruota attorno a loro, ed è perché non sono in grado di vedere situazioni da qualsiasi punto di vista, ma il loro proprio. Molti bambini e giovani prescolari non hanno semplicemente afferrato il concetto di un altro punto di vista, e questo può farli sembrare esigente ai genitori o ad altri adulti. Se il bambino va in giro e prende un giocattolo con cui gioca la sorella, può sembrare che sia un comportamento medio o comportamento di bullismo. Dal punto di vista del bambino, questo comportamento è giustificato semplicemente perché vuole il giocattolo e non ha consapevolezza che i sentimenti della sua sorella sono feriti. I bambini mostrano tipicamente comportamenti meno egocentrici quando si avvicinano all’età della scuola elementare e cominciano a imparare la condivisione e la compassione.